NewsPrima paginaScuola CalcioSocietàIntervista a F.Rovera – Focus Attività di Base

4 Ottobre 20200

Dopo alcuni anni nella scuola calcio con i 2011 un salto in avanti negli esordienti dei bianchi, quali sono le tue sensazioni, i tuoi obiettivi?

Ciao a tutti, si la scorsa stagione ho terminato il ciclo di 3 anni con i 2011, un percorso bellissimo, ricco di soddisfazioni e non ti nascondo sia stata una scelta dolorosa lasciarli dopo tanti anni insieme ma dopo un percorso importante è giusto cambiare per il bene dei ragazzi che troveranno nuovi stimoli e nuove avventure con la nuova stagione e si confermeranno. La società in estate ci ha proposto, insieme a Marco, di prendere i 2008 che ci ha lasciato mister Negrotti ed abbiamo accettato senza esitazioni con molta voglia e determinazione. A livello personale ho sensazioni positive, conosco praticamente tutti i 2008 e sono un grande gruppo, unito e con voglia di migliorarsi, con buone qualità e quindi ci sono tutti i presupposti per iniziare un’ottima annata che partirà tra qualche giorno. Sicuramente è un salto in avanti e metterò tutto me stesso a disposizione dei ragazzi, cercando di trasmettere loro il più possibile a livello umano e calcistico. L’obiettivo è uno solo quello di migliorare e crescere allenamento dopo allenamento, partita dopo partita, divertirsi e continuare la crescita del gruppo che tra 12 mesi dovrà affrontare un campionato agonistico, la voglia è tanta e non vedo l’ora di iniziare, sto facendo il conto alla rovescia.

 

Raccontaci qualcosa di te, la tua carriera nel calcio sia da giocatore che da allenatore?

La mia “carriera” calcistica è iniziata alla Sorgente dopo alcuni anni passai all’Acqui per alcune stagioni, dopo di che ci fu per me una grande occasione quella di diventare un giocatore del Torino, dopo alcune stagioni lì passai all’Alessandria fino alla berretti per poi tornare ad Acqui in prima squadra prima in eccellenza e poi in serie D, dopo i problemi societari passai prima al Castellazzo in D e poi al San Domenico Savio (Asti), l’attuale Canelli SDS dopo il cambio di nome. Dopo questa avventura astigiana la chiamata da Acqui dove non ho esitato un secondo tornare e questo è il quarto anno con mister Arturo,  finalmente in Eccellenza dove l’Acqui merita di stare e dove sono felice di essere. Con il mio ritorno ad Acqui 4 anni fa ho intrapreso anche il percorso da allenatore nella scuola calcio e ho seguito i 2011 per tre stagioni e i portieri dell’attività di base.

 

Quest’anno ricoprirai un doppio ruolo, oltre ad allenare l’Under  13 sarai responsabile tecnico dell’attività di base, parlaci di questo nuovo ruolo e dei tuoi obiettivi?

Si da quest’anno ricoprirò anche questo ruolo di responsabile insieme ad Andrea Perigolo, sono felice di questo incarico che sicuramente mi terrà molto impegnato e ci saranno maggiori responsabilità ma ho accettato con piacere perché credo nel progetto della proprietà, credo molto in questa società e soprattutto perché c’è un potenziale importante da sfruttare al massimo per l’Acqui del domani. Non vedo l’ora di iniziare a lavorare sul campo insieme alla squadra dei mister ai quali rivolgo un grande in bocca al lupo e per i quali sarò disponibile H24.

 

Quali sono i tuoi obiettivi futuri da allenatore? Il tuo sogno nel cassetto rispetto a questo ruolo sempre più difficile di allenatore?

Obiettivi futuri ne ho alcuni come prendere il patentino, avrò l’esame tra qualche giorno, crescere come allenatore, apprendere più segreti possibili e chiaramente i sogni come sempre ci sono e sono quelli di arrivare più in alto possibile, perché no sempre con questa maglia.

 

Cos’è per te l’Acqui?

Domanda tosta questa, sicuramente l’Acqui la sento casa mia, una famiglia, qua sono cresciuto e tornato ogni volta in cui c’è stata l’occasione, qua mi sento a casa e non c’è nulla di più bello di lavorare, giocare, allenare per la squadra della città in cui si cresce. Questa è una società storica, guidata alla grande da Patrizia Erodio e Massimo Bollino quindi una società ambiziosa con obiettivi importanti, mi sento di dire una società così è dura trovarla nel mondo dilettantistico, chiedere e trovare di meglio penso sia impossibile! Voglio bene a questa maglia bianca!

 

A che grande allenatore ti ispiri o se ne hai più di uno e come ultima domanda ti chiediamo una frase alla quale ti ispiri o che reputi importante, una citazione sul mondo del calcio.

Ho alcuni allenatori che mi piacciono molto per il modo in cui fanno giocare le loro squadre e per come si comportano in panchina e sono Jose Mourinho, Klopp, Conte, Allegri, Simeone, in serie A oggi mi piacciono molto Nicola, Gasperini tutti allenatori che sentono e vivono la partita a volte fin troppo, che la giocano insieme alla propria squadra, non mi piace l’allenatore tranquillo, seduto comodo in panchina che non si sporca mai, un allenatore deve viverla fino in fondo la partita. Come gioco invece amo un gioco verticale, fatto di 1vs1, ricerca della superiorità numerica e soprattutto amo le squadre che trasmettono passione, che emozionano che sanno adattarsi a quello che succede che difendono in 11 e che quando c’è da picchiare lo fanno, vorrei sempre giocatori disponibili a tutto perché la squadra viene prima di tutto. Come frasi non ne ho una in particolare ma ricorderò sempre nell’Inter del triplete Eto’o terzino al Camp Nou contro il Barcellona, Milito a difendere in area ecco quella squadra rappresenta un po’ quello che intendo io per calcio e quel tipo di giocatori sono quelli che amo, quelli sono i veri campioni. Non mi piace il calcio orizzontale fatto di continui passaggi e soprattutto quando viene snaturato un ruolo per me il portiere para, il difensore difende e così via poi è chiaro che serve altro ma la base deve essere quella altrimenti tra poco metteremo gli attaccanti in porta. Grazie mille per le domande, buona stagione a tutti ma soprattutto forza Bianchi!

 

Come ultimo ti chiediamo di inviare una foto nuova o vecchia che ti rappresenta come allenatore.

La foto è la mia prima partita da allenatore

.

S.S.D. ACQUI FC

204527

INFO

SEDE
Via Trieste 29 | 15011 Acqui Terme (AL)

CAMPI
Via Trieste 29 | 15011 Acqui Terme (AL)
Via Po 33 | 15011 Acqui Terme (AL)

Tel: +39 0144 485296 | Fax: +39 0144 485297
info@acquicalciofc.it
P.iva: 01375660063

Privacy e Cookie Policy

ULTIME NEWS

© Tutti i contenuti sono coperti da copyright.